Occhio secco cause e rimedi naturali

L’occhio secco non è solo un disturbo saltuario, ma anche una vera e propria patologia caratterizzata da sintomi importanti e persistenti.

Bruciore, sensibilità alla luce, difficoltà nel chiudere le palpebre o di tenere le lenti a contatto, sono solo alcuni dei disturbi causati dalla poca produzione del film lacrimale che portano al cosiddetto occhio secco.

Il film lacrimale, quindi le lacrime che produciamo e che ricadono nel bulbo oculare, hanno il compito di pulire ed umidificare l’occhio dall’interno, e la loro composizione fatta di acqua, lipidi e proteine, garantisce la protezione da infezioni ed eventuali attriti dovuti a presenza di corpi estranei.

Quali sono le cause più comuni dell’occhio secco?

Spesso il disturbo dell’occhio secco, si verifica con maggior frequenza quando frequentiamo luoghi polverosi , sporchi o particolarmente ventosi,  ma anche nei luoghi troppo riscaldati e poco umidificati .

Questo quando parliamo di un disturbo saltuario, diversamente l’occhio secco può manifestarsi per il normale invecchiamento , o per una infezione, o particolari malattie come l’artrite reumatoide, il lupus eritematoso, ed anche a seguito di interventi chirurgici.

Quali sono i rimedi naturali per l’occhio secco?

Di sicuro come per prima cosa possiamo fare degli impacchi con la camomilla, perchè grazie alle sue proprietà lenitive ed antinfiammatorie, sono in grado di dare un importante sollievo in caso di bruciore e infiammazioni leggere.

Consiglio per impacchi di camomilla: utilizzare la tisana tiepida, inumidire dei batuffoli di cotone e tamponare sulle palpebre o lasciarli come impacco per qualche minuto.

In commercio sono disponibili colliri a base di camomilla,  fiori di lino, eufrasia, malva e amamelide, in versione monouso o multiuso da utilizzare secondo le proprie esigenze.

Impacchi di cetriolo, sono un altro buon rimedio naturale contro l’occhio secco, grazie alle sue proprietà idratanti, calmanti e antinfiammatorie. Si possono mettere due fettine di cetriolo sulle palpebre e tenerle fino a quando ne avvertiamo il senso di freschezza, ripetendolo mattina e sera.

Se non abbiamo cetrioli in casa, lo stesso effetto possiamo ottenerlo con i cuscinetti gel rinfrescanti, da acquistare presso negozi di ottica, farmacie e parafarmacie .

In ultimo, ma non meno importante, una corretta alimentazione integrata con acidi grassi essenziali come omega 3 e 6 , è un’ottima alleata contro i disturbi dell’occhio secco. Sostanze queste che possiamo trovare nei semi oleaginosi sia allo stato naturale sia come oli vegetali, come l’olio di semi di lino, ricco di acidi grassi e acido alfalinoleico, particolarmente utile contro la secchezza oculare.

scarica gratis app

trova le ottiche più vicino a te scarica gratis l'app quiinzona, usa le fidelity card, le offerte, i coupons acquisti e prenota i servizi nei punti vendita

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *